Scherzi

di Anton Checov

Regia: Simona Piselli

Genere: Commedia

Durata: 80 min

Prima rappresentazione: Luglio 2012

Dodici attori e quattro atti unici per un grande autore. “L’Orso”, “La Domanda di Matrimonio”, “Tatjiana Repina” e un monologo tratto da “Il Canto del Cigno” sono i 4 atti unici (chiamati “Scherzi” da Checov) che si susseguiranno sulla scena. Con questi testi la Compagnia si è messa in gioco cercando di riprodurre il più fedelmente possibile la leggerezza, la semplicità e l’ironia del grande autore russo A. P. Cechov.  La scenografia, volutamente essenziale, fa in modo che l’attenzione si concentri esclusivamente sugli attori. Filo conduttore è l’amore sotto vari aspetti, il bisogno di denaro e del possesso che porta a difficili rapporti interpersonali che spesso sfociano in capricci nella piccola provincia russa dell’epoca (fine ‘800). A fine 2016, una nuova versione di Scherzi con l’atto unico “La corista”, un intreccio a tre dai risvolti inaspettati.